Atletica Estrada - sito ufficiale

lunedì 16 ottobre 2017

L’ESTRADA IN MARCIA A GROTTAMMARE



Nella cornice della finale degli italiani su strada

Finale di stagione per la marcia tricolore anche quest’anno a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno dove per la cronaca la Bracco Atletica rinforzata Estrada vince l’ennesimo titolo societario del 2017 (senior/promesse). Nella bella cornice dei campionati italiani su strada, la truppa dei nostri marciatori guidata dal coach Giancarlo Corazza ha sfilato sul lungomare marchigiano con piazzamenti di grande spessore a partire dal bronzo di Francesca Liviani nella 3 km cadette con alle spalle la più giovane sorella Chiara, tredicesima, più dietro il cadetto Mikola Sangalli. Alla prima esperienza di livello nazionale si sono ottimamente distinti Francesca Gatti (settima nella categoria ragazze) e Martina Giovanninetti (nona nella gara esordienti). Impegnativa la 20 km riservata agli junior e promesse con l’under 23 Riccardo Brambilla purtroppo squalificato e lo jr Federico Vimercati buon dodicesimo (ritirato Mattia Scabeni). Brava anche l’allieva Natasha Kacbufi nella 10 km. e già determinante per lo scudetto della scorsa settimana.
Con alle spalle una stagione che dopo tanto tempo ha proiettato il movimento della marcia Estrada su grandi livelli (vedasi il secondo posto al Trofeo Nazionale Frigerio e l’aggiudicazione del Trofeo Meneguzzo) si guarda già al futuro, con alle porte il prologo del “Frigerio”, ormai appuntamento nazionale di inizio anno ancora affidato alla organizzazione della società.

lunedì 9 ottobre 2017

CADETTI DA PODIO AGLI ITALIANI DI CLES


Argento nel peso per Segund Emmanuel Musumary

La stagione in pista 2017, per quanto riguarda l’attività regionale e nazionale, si è chiusa con il weekend di Cles dove sono andati in scena i campionati italiani under 15. L’assenza di Alessandra Iezzi nella gara degli 80 piani è stata avvertita pesantemente e resta il rammarico di un oro che poteva sicuramente aggiudicarsi, ma la giovane velocista saprà rifarsi già dalle prossime indoor più carica che mai. Anche sul podio del triplo femminile poteva starci Federica Chiodo che lo scorso anno proprio a Cles ottenne il bronzo. Ma tra le note positive di questi campionati italiani ci sta la folta presenza di atleti Estrada (ben sette) che nel corso della stagione hanno acquisito il minimo di partecipazione.


La sorpresa è arrivata dal lancio del peso con il “piccolo” gigante Segund Emmanuel Musumary che con una botta da 15,06 ha ottenuto la medaglia d’argento (piccolo perché è al suo primo anno di categoria). Medaglia di cartone (!) per Mirko Cavenago nel lungo col personale di 6,38. Pedana che ha sorriso anche a Emma Corrado (pure lei al primo anno) che si è classificata al quinto posto con 5,32. Sul podio dei migliori otto anche Andrea Barbati, settimo nella gara del martello (49,91) e Francesca Liviani, ottava nella 3 km di marcia (15’40”09). Da elogiare Andrea Mineri, dodicesimo nel triplo comunque con il personale di 12,94 e Zoe Guerreschi che si è vista sfumare la finale A per soli 6 centesimi, consolandosi con il p.b. nei 300 hs in 46”74.
I campionati italiani cadetti, oltre ad avere connotati individuali è anche rassegna per squadre regionali, con il predominio della Regione Lombardia che vinto sia con i maschi  che con le femmine.
In questo fine settimana, la pagina dell’atletica nazionale si concentra sul lungomare di Grottammare dove si svolgeranno i campionati italiani di marcia su strada.







lunedì 2 ottobre 2017

ANCHE LE ALLIEVE SI APPUNTANO LO SCUDETTO


Sempre più Bracco-Estrada nell’atletica italiana 2017

En plein per la Bracco Atletica con l’Estrada; dopo il titolo italiano assoluto della scorsa settimana arriva anche lo scudetto per la squadra allieve, ultimo atto di questa splendida stagione dove il sodalizio si era imposto a livello indoor.
Le allieve si appuntano sul petto gli scudetti under 18, trionfando nella finale A dei Campionati Italiani di Società Allievi, andata in scena nel weekend al campo “Guido Perraro” di Vicenza.
La “Bracco-Estrada” ha trovato nelle campionesse uscenti dell’Atletica Vicentina (seconde classificate) le avversarie più pericolose sulla strada verso lo scudetto under 18 femminile ma hanno chiuso a quota 161 punti, 15 in più della società di casa (146). Come a Modena in occasione dello scudetto assoluto, anche a Vicenza il contributo Estrada è stato pesante e determinante con in testa la capitana Valeria Paccagnella vittoriosa nei 400 hs, seconda nei 100 hs e nella 4x400 con Luisa Omacini, a sua volta è stata protagonista dell’oro con la 4x100 insieme alla compagna Tisiye Zuniga (quest’ultima quarta sia nei 100 che nei 200). Fondamentali i punti di Natasha Kacbufi, terza nella 5 km di marcia, ma anche quelli derivanti dai piazzamenti di Elisa Rossoni (300 e 2000 siepi) e Francesca Riva (triplo). Grazie a questo scudetto le giovani campionesse nel 2018 prenderanno parte alla Coppa Europa Under 20 per club.
Sul fronte maschile va sottolineato l’ottimo secondo posto della 100 Torri Pavia, dietro alla favorita squadra di casa. Un risultato che va oltre il nono punteggio di qualificazione. I vice campioni sono stati trascinati da un super Federico Manini con la personale doppietta nei 100 e 200 piani e l’argento nella 4x100. Ma bravi anche gli altri componenti Estrada, Agostino Doneda nel triplo, Davide Aiolfi nei 400hs e Cristian Assandri nell’asta.
Con i campionati italiani under 15 in programma nel fine settimana a Cles si chiuderà il sipario della stagione open. Un appuntamento al quale l’Atletica Estrada è ben rappresentata con sette cadetti che hanno ottenuto il minimo di qualificazione, nonostante le tegole di infortunio capitate ad Alessandra Iezzi, super favorita nei m.80 e Federica Chiodo che avrebbe sicuramente lottato per il podio nel triplo. I sette finalisti di Cles saranno Andrea Barbati (martello), Mirko Cavenago (lungo), Andrea Mineri (triplo), Emmanuel Musumary (peso), Francesca Liviani (marcia), Emma Corrado (lungo) e Zoe Guerreschi (300 hs).

martedì 26 settembre 2017

LA BRACCO CON L'ESTRADA CAMPIONE D’ITALIA!


Un altro storico scudetto agli italiani assoluti

Quello vissuto a Modena è stato un weekend da incorniciare. Nella finale oro dei campionati italiani assoluti, le nostre scudiere spronate dalla capitana Marta Maffioletti, hanno portato la Bracco Atletica, targata Estrada, allo scudetto 2017 davanti alle compagini del Rieti e di Brescia. Il tricolore torna sulle maglie delle nostre atlete a distanza di due anni dal precedente titolo italiano. Cuore, testa e spirito di squadra hanno portato a questo splendido risultato che parte da lontano e scaturisce dalla lungimiranza di saper cogliere e valorizzare il lavoro sul territorio, a partire dal vivaio Estrada tra i più prolifici d'Italia. Complimenti dunque a tutta la squadra neo campionessa italiana e alle nostre splendide pantere, dalla capitana Marta Maffioletti, schierata nei 100 piani e argento in staffetta, all’altra veterana Maria Moro (bronzo nel triplo), alla under 23 Daniela Tassani (argento nella 4x100 e oro nella 4x400) sino alla giovanissima allieva Valeria Paccagnella (ottimo quarto posto nei 400 hs) e al sapiente lavoro del tecnico Paolo Brambilla. E’ anche bello ricordare che la nuova pista di Treviglio ha portato fortuna alle campionesse italiane. Il meeting nazionale dello scorso 9 settembre è stato infatti il banco di prova generale per la conquista di questo titolo.
Sfumata invece la finale argento per la 100 Torri (piazzatasi al quinto posto), impegnata ad Agropoli, dalla quale segnaliamo tuttavia la bella doppietta di Reda Chaboun nel triplo (15,25) e nel lungo (7,43).

La festa Estrada di questo weekend è completata dalla conquista di 8 (otto) titoli provinciali da parte dei ragazzi del vivaio. I nuovi giovani campioni bergamaschi sono: Rahel Oggionni (60 piani) Rachele Serina (60 hs), Salome Olama (lungo), Francesca Viganò (peso), Francesca Gatti (marcia), Gabriele Tosini (alto), Irina Bertani e Christian Tarchini (vortex).

lunedì 18 settembre 2017

TITOLO REGIONALE ALLE CADETTE ESTRADA


41° scudetto lombardo delle squadre giovanili U15

Nella finale dei societari svoltasi lo scorso weekend, l’Atletica Estrada conquista il 41° scudetto della storia con le proprie squadre giovanili under 15, ripartiti tra le categorie delle ragazze (18), ragazzi (6), cadetti (3) e cadette che, con la straripante vittoria conseguita a Lodi, hanno raggiunto quota 14. Un palmares che sigilla il primato lombardo dell’Atletica Estrada.
La classifica dei campionati di società tiene conto dei risultati di ben 17 specialità (velocità, ostacoli, salti, mezzofondo, marcia e lanci) e la forza del vivaio Estrada si rappresenta proprio per la capacità di tener testa a tutte le gare. Una strategia di squadra che ha macinato punti preziosi assommandoli alla qualità delle proprie punte, infallibili nella finale regionale. Alessandra Iezzi, nuova reginetta della velocità, si impone sia negli 80 che nei 300 piani con tempi di assoluto valore nazionale; doppietta anche per Federica Chiodo nel lungo e nel triplo; marcia trionfale per Francesca Liviani nella 3 km ed infine l’oro della 4x100 con Gaia Morelli, Chiara De capitani, Sara Gusmini e Alice Facchi. Senza dimenticare l’argento di Zoe Guerreschi nei 300 hs e il bronzo di Alice Zanoli nel triplo.
Ottima anche la figura della squadra maschile, classificatasi al quarto posto e prima delle società bergamasche. In rilievo i lanciatori Andrea Barbati e Emanuel Musumari per le vittorie di ottima fattura nel martello e nel peso e l’argento di Andrea Mineri nel triplo.

I nostri marciatori alla guida di Giancarlo Corazza
Domenica importante anche per la marcia per la finale del Trofeo Frigerio, il circuito di marcia giovanile più antico del calendario. A Scanzorosciate al termine di 10 tappe, la compagine Estrada si piazza al secondo posto su 77 partecipanti, mentre alla squadra dei ragazzi è andato il prestigioso trofeo Meneguzzo.

Infine, a Bergamo, l’allieva Tisiye Zuniga si laurea campionessa regionale sui 100 piani. Bravo il coetaneo Federico Manini argento nei 100 e 200.