Atletica Estrada - sito ufficiale

martedì 21 novembre 2017

Tempo di campestri e corse su strada


I giovanissimi del mezzofondo in evidenza

Con il “12° Trofeo Massimo Iannito” su strada del 29 ottobre a Martinengo, sono cominciate le competizioni anche per la nostra squadra giovanile di mezzofondo al comando di Carmine Voccia.
Alcuni affrontavano per la prima volta una gara agonistica di atletica, ma questo non ha assolutamente condizionato l’andamento della competizione stessa.
A rompere il ghiaccio è stata una prorompente Chiara Vailati Camillo, classificatasi 2 negli 800mt femminili cat. esordienti A, distanziata di pochissimo dalla prima classificata più grande di un anno.
Successivamente ha conquistato il podio delle medaglie anche Filippo Orsini, correndo la medesima distanza per la categoria esordienti A maschile, piazzandosi al 5 posto mantenendo il gruppo di testa per tutta la durata della gara.
Per i 400 mt femminili cat. esordienti B/C è scesa in “pista” una piacevolissima new entry della squadra, Alessia Lupi, aggregatasi al gruppo solo il mese di settembre scorso, ma già perfettamente integrata nello stesso: a dimostrazione di ciò una bellissima medaglia d’argento conquistata nella sua primissima gara.
La competizione è stata chiusa dai 400 mt maschili cat. esordienti B/C, in cui si sono distinti Enrico Tovo (3°), Matteo Borella (7°) e Nicolò Scotti (20°), tutti autori di una gara di assoluto livello per la categoria rappresentata, in quanto rispecchia perfettamente come il processo di crescita e miglioramento atletico e personale stia proseguendo in maniera lineare e serena.
Nell’ultimo weekend si è disputato il “9° Trofeo Il Bottone” di corsa campestre a Bolgare ed ovviamente il gruppo che aveva ben figurato a Martinengo due settimane prima, si è presentato voglioso di confermare in gara, i miglioramenti mostrati in allenamento.
Filippo Orsini e Chiara Vailati Camillo, hanno preso parte alla staffetta 2x1000 maschile (in quanto mista) cat. esordienti A, classificandosi al quarto posto maschile e prima delle squadre miste.
Grandissima vittoria nei 400 femminili esordienti B/C da parte di Alessia Lupi autrice di una grande progressione dalla partenza all’arrivo con la quale ha distanziato di quasi mezzo percorso la propria inseguitrice.
I 400 maschili esordienti B/C hanno registrato l’inserimento di due nuovi atleti in squadra quali Amir Dahir, il più piccolo del gruppo (anno 2010) e Nicolas Domenico Bruno che alla loro primissima competizione hanno ottenuto un buon piazzamento (rispettivamente 14 e 20 posto). Matteo Borella (7°), Enrico Tovo (8°) e Nicolò Scotti (13°), completano il gruppo della propria categoria, confermando gli ampissimi margini di miglioramento che stanno dimostrando di avere.
L’appuntamento è per il 17 dicembre a Scanzorosciate per la “Corsa dei Babbi Natale” in cui sicuramente i nostri ragazzi daranno il massimo per regalarci e regalarsi nuove soddisfazioni.


martedì 24 ottobre 2017

CHE FORZA RAGAZZI!



Sono otto i campioni provinciali under 13

Nel tempo dei bilanci, a stagione finita, l’albo d’oro della bacheca Estrada ha aggiunto nuovi titoli italiani e regionali, sia individuali che di squadra. Tali risultati, di prestigio nazionale ed internazionale, hanno purtroppo un po’ messo in secondo piano le imprese conseguite dai giovani del vivaio. Stiamo parlando degli under 13, categoria ragazzi, che in questo anno di grazia sono stati fenomenali, a partire dalla storica doppietta ai campionati regionali di società, ottenuta a giugno con entrambe le squadre (femminile e maschile): una supremazia che non ha eguali in Lombardia. Ad ottobre sono poi arrivati i responsi individuali con l’incoronazione del titolo di campioni provinciali di ben otto ragazzi Estrada: Rahel Oggionni (60 piani) Rachele Serina (60 hs), Salome Olama (lungo), Francesca Viganò (peso), Francesca Gatti (marcia), Gabriele Tosini (alto), Irina Bertani e Christian Tarchini (vortex).
Il regolamento prevede che per questa categoria non si vada oltre il limite provinciale, ma il confronto con le tabelle statistiche della Federazione Italiana di Atletica Leggera, appena pubblicate, ci danno conto della qualità dei risultati ottenuti da questi ragazzi. Oggionni Rahel è addirittura la migliore in Italia nei 60 piani con 8”02 e seconda nei 60 hs con 9”0. Nelle graduatorie italiane troviamo al secondo posto anche Gabriele Tosini nel lancio della palla, incalzato al terzo posto dal compagno Christian Tarchini. In Lombardia troviamo addirittura 6 ragazzi al vertice della classifica: oltre ai sopra citati, troviamo Francesca Viganò (palla), Flavio Camesasca (lungo indoor) e Gabriele Tosini (alto). Otto sono piazzati al secondo posto e tre al terzo posto e complessivamente in Lombardia nei primi dieci di ogni specialità troviamo addirittura 42 ragazzi Estrada. Le numerose vittorie ed imprese dei “grandi” che tante volte abbiamo esaltato in questo e negli anni passati, si spiegano e trovano fondamento nel grande lavoro che parte dai “piccoli” campioni di oggi.

lunedì 16 ottobre 2017

L’ESTRADA IN MARCIA A GROTTAMMARE



Nella cornice della finale degli italiani su strada

Finale di stagione per la marcia tricolore anche quest’anno a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno dove per la cronaca la Bracco Atletica rinforzata Estrada vince l’ennesimo titolo societario del 2017 (senior/promesse). Nella bella cornice dei campionati italiani su strada, la truppa dei nostri marciatori guidata dal coach Giancarlo Corazza ha sfilato sul lungomare marchigiano con piazzamenti di grande spessore a partire dal bronzo di Francesca Liviani nella 3 km cadette con alle spalle la più giovane sorella Chiara, tredicesima, più dietro il cadetto Mikola Sangalli. Alla prima esperienza di livello nazionale si sono ottimamente distinti Francesca Gatti (settima nella categoria ragazze) e Martina Giovanninetti (nona nella gara esordienti). Impegnativa la 20 km riservata agli junior e promesse con l’under 23 Riccardo Brambilla purtroppo squalificato e lo jr Federico Vimercati buon dodicesimo (ritirato Mattia Scabeni). Brava anche l’allieva Natasha Kacbufi nella 10 km. e già determinante per lo scudetto della scorsa settimana.
Con alle spalle una stagione che dopo tanto tempo ha proiettato il movimento della marcia Estrada su grandi livelli (vedasi il secondo posto al Trofeo Nazionale Frigerio e l’aggiudicazione del Trofeo Meneguzzo) si guarda già al futuro, con alle porte il prologo del “Frigerio”, ormai appuntamento nazionale di inizio anno ancora affidato alla organizzazione della società.

lunedì 9 ottobre 2017

CADETTI DA PODIO AGLI ITALIANI DI CLES


Argento nel peso per Segund Emmanuel Musumary

La stagione in pista 2017, per quanto riguarda l’attività regionale e nazionale, si è chiusa con il weekend di Cles dove sono andati in scena i campionati italiani under 15. L’assenza di Alessandra Iezzi nella gara degli 80 piani è stata avvertita pesantemente e resta il rammarico di un oro che poteva sicuramente aggiudicarsi, ma la giovane velocista saprà rifarsi già dalle prossime indoor più carica che mai. Anche sul podio del triplo femminile poteva starci Federica Chiodo che lo scorso anno proprio a Cles ottenne il bronzo. Ma tra le note positive di questi campionati italiani ci sta la folta presenza di atleti Estrada (ben sette) che nel corso della stagione hanno acquisito il minimo di partecipazione.


La sorpresa è arrivata dal lancio del peso con il “piccolo” gigante Segund Emmanuel Musumary che con una botta da 15,06 ha ottenuto la medaglia d’argento (piccolo perché è al suo primo anno di categoria). Medaglia di cartone (!) per Mirko Cavenago nel lungo col personale di 6,38. Pedana che ha sorriso anche a Emma Corrado (pure lei al primo anno) che si è classificata al quinto posto con 5,32. Sul podio dei migliori otto anche Andrea Barbati, settimo nella gara del martello (49,91) e Francesca Liviani, ottava nella 3 km di marcia (15’40”09). Da elogiare Andrea Mineri, dodicesimo nel triplo comunque con il personale di 12,94 e Zoe Guerreschi che si è vista sfumare la finale A per soli 6 centesimi, consolandosi con il p.b. nei 300 hs in 46”74.
I campionati italiani cadetti, oltre ad avere connotati individuali è anche rassegna per squadre regionali, con il predominio della Regione Lombardia che vinto sia con i maschi  che con le femmine.
In questo fine settimana, la pagina dell’atletica nazionale si concentra sul lungomare di Grottammare dove si svolgeranno i campionati italiani di marcia su strada.







lunedì 2 ottobre 2017

ANCHE LE ALLIEVE SI APPUNTANO LO SCUDETTO


Sempre più Bracco-Estrada nell’atletica italiana 2017

En plein per la Bracco Atletica con l’Estrada; dopo il titolo italiano assoluto della scorsa settimana arriva anche lo scudetto per la squadra allieve, ultimo atto di questa splendida stagione dove il sodalizio si era imposto a livello indoor.
Le allieve si appuntano sul petto gli scudetti under 18, trionfando nella finale A dei Campionati Italiani di Società Allievi, andata in scena nel weekend al campo “Guido Perraro” di Vicenza.
La “Bracco-Estrada” ha trovato nelle campionesse uscenti dell’Atletica Vicentina (seconde classificate) le avversarie più pericolose sulla strada verso lo scudetto under 18 femminile ma hanno chiuso a quota 161 punti, 15 in più della società di casa (146). Come a Modena in occasione dello scudetto assoluto, anche a Vicenza il contributo Estrada è stato pesante e determinante con in testa la capitana Valeria Paccagnella vittoriosa nei 400 hs, seconda nei 100 hs e nella 4x400 con Luisa Omacini, a sua volta è stata protagonista dell’oro con la 4x100 insieme alla compagna Tisiye Zuniga (quest’ultima quarta sia nei 100 che nei 200). Fondamentali i punti di Natasha Kacbufi, terza nella 5 km di marcia, ma anche quelli derivanti dai piazzamenti di Elisa Rossoni (300 e 2000 siepi) e Francesca Riva (triplo). Grazie a questo scudetto le giovani campionesse nel 2018 prenderanno parte alla Coppa Europa Under 20 per club.
Sul fronte maschile va sottolineato l’ottimo secondo posto della 100 Torri Pavia, dietro alla favorita squadra di casa. Un risultato che va oltre il nono punteggio di qualificazione. I vice campioni sono stati trascinati da un super Federico Manini con la personale doppietta nei 100 e 200 piani e l’argento nella 4x100. Ma bravi anche gli altri componenti Estrada, Agostino Doneda nel triplo, Davide Aiolfi nei 400hs e Cristian Assandri nell’asta.
Con i campionati italiani under 15 in programma nel fine settimana a Cles si chiuderà il sipario della stagione open. Un appuntamento al quale l’Atletica Estrada è ben rappresentata con sette cadetti che hanno ottenuto il minimo di qualificazione, nonostante le tegole di infortunio capitate ad Alessandra Iezzi, super favorita nei m.80 e Federica Chiodo che avrebbe sicuramente lottato per il podio nel triplo. I sette finalisti di Cles saranno Andrea Barbati (martello), Mirko Cavenago (lungo), Andrea Mineri (triplo), Emmanuel Musumary (peso), Francesca Liviani (marcia), Emma Corrado (lungo) e Zoe Guerreschi (300 hs).