Atletica Estrada - sito ufficiale

lunedì 19 giugno 2017

VALERIA PACCAGNELLA REGINA OSTACOLORUM


A Rieti tricolore nei 400 hs e argento nelle staffette

Dopo le belle medaglie conseguite a Firenze dagli junior e promesse, arrivano soddisfazioni anche dalla categoria degli allievi impegnati a Rieti con i campionati italiani. Valeria Paccagnella si conferma regina degli ostacoli vincendo con grande determinazione la gara più impegnativa con le barriere, quella sul giro di pista. Se già nelle batterie si dimostra la più veloce di tutte le concorrenti, nella finale mette tutta la benzina possibile per acciuffare un oro incredibile con il personale di 60”34 avanti di 22 centesimi dalla rivale pescarese Greta Zuccarini già battuta a Sulmona nella categoria cadette. E per Valeria di tratta del terzo titolo italiano sugli ostacoli (senza contare quello studentesco), avendo conseguito il tricolore da cadetta nel 2014 a Jesolo e nel 2016 a Sulmona. Regina ostaculorum dunque che vestirà la maglia azzurra per il Jean Humbert Memorial World Cup for Schools, rassegna mondiale studentesca che si disputerà dal 24 al 30 giugno a Nancy, in Francia. 
E dopo l’oro negli ostacoli Valeria è salita altre due volte sul podio di Rieti, per ricevere le medaglie d’argento nelle staffette: 4x100 con Luisa Omacini (Estrada) e Camilla Garotta e Alessia Brunetti e 4x400 con Rachele Merisio (Estrada), Alessia Brunetti e Chiara Cefaratti.
I campionati italiani hanno sorriso anche al velocista Federico Manini che ha centrato l’obiettivo di accedere nelle finali sia dei 100 che dei 200, piazzandosi al settimo posto in entrambe le gare fra l altro unico finalista classe 2001). Buoni i piazzamenti degli altri nostri allievi presenti a Rieti con il triplista Agostino Doneda al sesto posto (misura di 13,88). Quarta la 4x100 della 100 Torri presenziata dai nostri Federico Manini e Davide Zucchinelli. Piazzati gli altri: Tisiye Zuniga nei 100, Luisa Omacini nei 100 e 200, Rachele Merisio nei 400, Diarra Diop e Francesca Riva nel triplo.
Ai campionati universitari italiani di Catania, la triplista Maria Moro si aggiudica il bronzo con un salto di 12,48.

domenica 11 giugno 2017

FIRENZE D’ORO PER GLI JUNIORES

Ihemeje - Galbiati - Spotti - Bapou
Quella che si è appena conclusa è stata un’altra giornata epica per i colori Estrada. A Firenze grandi risultati ai Campionati Italiani junior e promesse, a partire dall’oro della staffetta 4x100 juniores della 100 Torri, per l’occasione completamente composta da atleti Estrada: Gabriele Spotti, Emmanuel Ihemeje, Amos Galbiati e Christian Bapou sono i nuovi campioni italiani grazie al 41”58 che ha tenuto dietro tutte le altre agguerrite formazioni.

Francesca Aquilino
E sempre dalla staffetta si è laureata campionessa italiana Francesca Aquilino con la 4x400 juniores insieme alle compagne della Bracco ((3’49”23).

La 4x400 Bracco (a dx Daniela Tassani)
A coronamento dell’ottimo livello di questi campionati sono arrivate anche quattro medaglie d’argento per merito di Daniela Tassani in entrambe le staffette under 23 della Bracco.

Salti d'argento con prospettiva azzurra per Ihemeje


Ma da elogiare è stato l’exploit di Emmanuel Ihemeje nel salto triplo junior. Ragazzo che si è dato alla pedana del triplo solo da questo inverno (14,99 la sua misura d’esordio), a Firenze si è migliorato di quadi un metro, atterrando a 15, 96. Un argento pesante e che gli spalanca le porte per i campionati europei di categoria in programma a luglio a Grosseto. Ad un soffio dalla maglia azzurra under 23 l’altro triplista Estrada, Reda Chaboun che si migliora di 12 cm portando il suo personale a 15,65 che vale argento anche per lui; una medaglia meritata dopo averla sfiorata nel lungo (personale anche qui, con 7,39) a soli 3 cm dal bronzo e 5 dall’argento. A completare il quadra di questi tricolori, la massiccia presenza Estrada con ben 12 atleti finalisti.

DOPPIETTA ESTRADA AI SOCIETARI REGIONALI RAGAZZI E RAGAZZE


L’altra impresa del fine settimana è stata firmata dalle squadre dei ragazzi e delle ragazze che a Chiuro di Valtellina hanno dominato i campionati regionali di società. Una doppietta storica per l’Atletica Estrada che consolida la posizione di vertice dell’atletica leggera giovanile lombarda. Per la squadra ragazze si tratta addirittura del 18° titolo regionale, mentre i ragazzi portano a 6 il numero dei titoli regionali. Nel complesso, per l’Estrada sono 24 i titoli under 13 conseguiti in 32 anni di storia. Nessuno ha fatto meglio. Ad arricchire la classifica generale, grazie all’apporto di tutti i componenti, sono state determinanti le vittorie, per le ragazze di Rahel Oggionni (grandiosi 8”02 nei 60 piani) e Francesca Vigano nel peso, gli argenti di Rachele Giovanninetti nella marcia, Irina Bertani nel vortex e del quartetto 4x100 (Signorelli, Olama, Chiappa, Oggionni). Bronzo di Lucrece Ngatcha nel peso. In campo maschile gli ori di Christian Tarchini (vortex) e della 4x100 (Bombardieri, Camesasca, Di Cola, Tosini), gli argenti nell’alto (Gabriele Tosini) e nel lungo (Flavio Camesasca) e il bronzo di Meanti Filippo (vortex).
Prossimo weekend tappa a Rieti: appuntamento con i tricolori riservati agli allievi. Occhio di riguardo su Valeria Paccagnella e Federico Manini e la forza delle truppe Estrada.

lunedì 5 giugno 2017

LE SQUADRE RAGAZZE E RAGAZZI ALLA PROVA DEI REGIONALI


Tricolori a Firenze per junior e promesse

Mese di giugno, mese di esami. E anche per l’atletica si affacciano importanti appuntamenti di primo piano a partire dai campionati italiani junior (under 20) e promesse (under 23) in programma a Firenze dove scenderanno in pista undici nostri portacolori a coprire le diverse specialità, contando e sperando di puntare a qualche preziosa medaglia (Francesca Aquilino, Sofia Borgosano, Daniela Tassani, Christian Bapou per la velocità, Amos Galbiati negli ostacoli, Reda Chaboun, Emmanuel Ihemeje, Quincy Achonu nei salti in estensione, Alice Colonetti nelle siepi e per la marcia Riccardo Brambilla e Federico Vimercati).
Ma in chiave di campionati, nel prossimo weekend, ci sarà anche la finale regionale dei societari per categoria ragazzi e ragazze con le nostre squadre ancora una volta presenti sia con i maschi che con le femmine; compagini che sono in vetta alla classifica provvisoria al termine delle fasi provinciali di qualificazione alle quali hanno partecipato tutte le società lombarde. A Chiuro, sede della manifestazione riservata alle migliori 18 squadre, si riparte da zero con l’obbiettivo di centrare il podio.
I risultati delle settimane precedenti non ci hanno permesso di esaltare la vittoria Estrada al Trofeo Rosso Sporting di Alzano imperniato su una sfida a squadre relativa alle categorie Ragazzi/e e Cadetti/e. Mentre quello appena trascorso ha soprattutto messo in risalto i nostri allievi che hanno preso parte con la rappresentativa regionale al Brixia Meeting di Bressanone: Valeria Paccagnella ha fatto sua la gara del 400 hs concludendo con il personal best di 1’01”63, nonostante la pioggia. Ancora notevole miglioramento del velocista Federico Manini col personale di 10”88 nei 100 e vincitore della 4x100 lombarda.

Sugli altri fronti, registriamo le belle prove dei ragazzi nella riunione provinciale di Curno, culminate con le vittorie nel lungo di Michela Amboni (4,25) e Flavio Camesasca, di Francesca Viganò nel peso (10,36) e della doppietta nella marcia per opera di Rachele Giovanninetti (11’02”6) che ha preceduto la compagna Francesca Gatti (11’38”1). Per la finale regionale a squadre di Chiuro i motori sono quindi ben rodati.

lunedì 29 maggio 2017

ALESSANDRA IEZZI, UNA SETTIMANA DA RECORD



9"77 negli 80 piani....


...e 47"04 con la 4x100 lombarda


                 E la Bracco Atletica vince il gruppo B in Coppa Europa

Una settimana vissuta sul filo dei record, sfiorati, agguantati, persi e nuovamente stabiliti. Alessandra Iezzi è sicuramente la nuova promessa della velocità bergamasca. Dopo il titolo regionale studentesco con l’ottimo 12”06 nei 100 a un cent dal record italiano, la scorsa settimana al Meeting di Savona ha centrato la nuova migliore prestazione italiana under 16 sugli 80 piani correndo in 9”77. Esultanza che è durata poco perché due giorni dopo al Trofeo Ceresini di Fidenza il record è stato ritoccato di un cent dalla laziale Alessia Cappabianca. Pronta la riscossa di Alessandra che nel corso dello stesso evento ha però centrato il nuovo record italiano con la 4x100 della rappresentativa lombarda (47”04). Emozioni a non finire che denotano il significativo progresso e determinazione della nostra giovane atleta.
In settimana si è svolta in Portogallo la Coppa Europa dove la Bracco Atletica ha vinto il gruppo B grazie alla forza di squadra che nell’occasione ha visto schierate le nostre Marta Maffioletti e Daniela Tassani (100 e staffette).
A Celle Ligure invece c’è stato il Challenge Nazionale di Staffette 2017 con in evidenza Christian Bapou e Emmanuel Ihemeje protagonisti dell’argento con la 4x400 assoluta della 100 Torri e le allieve Tisiye Zuniga, Valeria Paccagnella e Luisa Omacini che hanno ben tenuto testa alle squadre senior sia nella 4x100 (bronzo) che nella 4x200 (argento).
Delle altre gare del weekend brilla la vittoria di Francesca Liviani nella 3 km di marcia a Cernusco Lombardone col tempo di 15’12”68 che le vale il minimo per gli italiani. La stessa Francesca si è ripetuta sulla pista di Alzano Lombardo vincendo a pari merito con la sorella Chiara Liviani. Vittorie anche per Andrea Mineri nel lungo cadetti (5,86) incalzato dal compagno di squadra Mirko Cavenago (5,75) e nella categoria ragazzi ancora doppietta nella marcia (2 km) per merito di Rachele Giovanninetti (11’05”49) seguita da Francesca Gatti e nel vortes con le vittorie di Irina Bertani (41,51) e Christian Tarchini (57,35).

lunedì 22 maggio 2017

ALESSANDRA IEZZI, STUDENTESSA PIU’ VELOCE D’ITALIA


Cinquina Estrada ai regionali dei giochi studenteschi

Da Ragazza più Veloce di Treviglio negli anni 2015 e 2016, Alessandra Iezzi è ora la Studentessa più veloce d’Italia. La scorsa settimana a Busto Arsizio si è presa il titolo regionale nella finale dei 100 piani dei giochi studenteschi riservati alle scuole di 2° grado con l’incredibile tempo di 12”05 (in assenza di vento) miglior tempo in Italia 2017 e ad un soffio dal record italiano stabilito nel 2016 da Rebecca Menchini (12”04 con vento favorevole +2.0). Sbriciolato il primato bergamasco di categoria stabilito esattamente 20 anni fa da un’altra campionessa trevigliese Estrada Marta Avogadri che allora aveva fermato il crono a 12”24. Un paragone che proietta Alessandra (ancora quindicenne) verso una stagione che potrebbe essere ricca di soddisfazioni, magari mettendo in mira un ulteriore record. La straordinaria performance di Alessandra non deve però trascurare l’impresa di altri 4 atleti Estrada che hanno a loro volta conquistato il titolo di campioni regionali. Sempre a Busto, nella categoria allievi: Valeria Paccagnella nei 100 hs (14”22), Francesca Liviani nella marcia 3 km di marcia (16’08”51) e Federico Manini nei 100 (10”98), mentre nella finale regionale cadette di Bergamo Chiara Liviani si è imposta nella 2 km di marcia (10’42”16) davanti alla compagna Rachele Giovanninetti (bronzo).
L’attività agonistica del fine settimana ha visto la seconda fase regionale dei societari assoluti: in primo piano – tra le femmine che hanno gareggiato a Lodi – Marta Maffioletti vincitrice dei 100 in 11”93 e il buon rientro di Maria Moro nel triplo (argento con 12,23), mentre la coppia Daniela Tassani e Valeria Paccagnella sono scese entrambe sotto i 25” nei 200. Buoni risultati anche per i maschi a Chiari con la doppietta di Reda Chaboun nel triplo (15,06) e nel lungo con il suo personale di 7,35. Argento per Riccardo Brambilla nella 10 km. di marcia ed infine ancora l’allievo Federico Manini che ha ritoccato il suo p.b. nei 100 scendendo a 10”97 correndo con gli assoluti.
Messe di vittorie nella categorie giovanili impegnate nella riunione provinciale di Brusaporto. Ori per i cadetti Andrea Mineri nel triplo (12,51), e Andrea Barbati, sia nel disco (31,89) che nel martello (41,66). Ottima prestazione di Rahel Oggionni vincitrice dei 60 hs ragazze in 9”0. Nella stessa categoria, sul gradino più alto del podio sono saliti Salomee Olama (lungo, 4,16), Francesca Viganò (peso, 10,96) e Gabriele Tosini (alto, 1,57).